Ci siamo..

ecco ci siamo..tra meno una di una settimana si parte..destinazione mamma e papà..credo che questo sia il viaggio più difficile..è una sorta di appuntamento al buio dove dentro un vetrino ci sono i miei piccoli lì che mi aspettano..sarò sciocca li immagino..immagino che potranno avere il nasone di mio marito..i miei occhi..i suoi capelli scuri..quando leggevo le altre storie dicevo la parte più semplice per me che sono infermiera sarà quella in cui dovrò farmi quelle punture sulla pancia..che ci vuole..le ho fatte a tutti..be ieri sera mi tremava la mano..forse perche questa volta sono l’infermiera di me stessa..non so bene come andrà questo primo viaggio da quasi genitori..è stato un mese così ricco di emozioni e di visite..di analisi e numeri..ci siamo trovati ad esultare per un follicolo definito perfetto..ci siamo trovati in ansia per tutti gli effetti che sti ormoni mi stanno dando..ci siamo trovati stretti a letto a prometterci che comunque vada noi resteremo uniti..La forza di continuare mi viene da quel desiderio non capito dagli altri..che definisco a volte quasi capriccio..un figlio non è capriccio..un figlio è un desiderio..e tu mio caro “capriccio “ sei il mio desiderio più grande!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento