Aspettando l arcobaleno

Nel 2012 nacque la mia prima bimba Emma appena decidemmo di mettere al mondo un figlio la cicogna arrivò puntuale alla prima chiamata. Gravidanza meravigliosa parto naturale a termine ..strada in discesa, insomma. Quando Emma ha compiuto 3 anni e mezzo ci siamo detti è ora di farle un fratellino… Di li in poi abbiamo attraversato un tunnel nero… 6 aborti , 3 con beta negativizzate dopo 1/2 settimane ,gli altri 3 più duri : un eterotopica ( un feto in utero e uno in tuba) un uovo cieco ,una perdita a 9 settimane. Ci siamo sempre guardati negli occhi pieni di dolore e tristezza io e mio marito, ma abbiamo trovato la forza e una dottoressa molto brava per andare avanti anche con dei referti medici che dicevano che eravamo perfetti. Eravamo una macchina da concepimento perfetta ma che si inceppava ad un certo punto. Poi a maggio di nuovo un test positivo di nuovo la paura di beta troppo alte, un ecografia a 5 settimane che ci ha fatto vedere un ” bel borlotto” dopo 10 gg il suo cuore batteva e la mia dottoressa mi ha chiesto ” dove partorirai? Perché questa volta partorirai te lo garantisco”,sono entrata nel quinto mese ,ogni giorno e ogni minuto vivo un terrore inspiegabile … Ho scritto per dire a quelle donne che come me sono affette da poliabortivita di provare fino a che cuore e fisico siano armoniosamente d accordo…di nn ascoltare nessun altro apparte il vostro cuore e il vostro partner.. Di trovare la vostra strada verso l arcobaleno…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento