Un’altra prospettiva

Non so bene da dove cominciare, ma forse meglio partire da qui…

Ho 32 anni e qualche giorno fa dopo qualche mese di esami e attese dei risultati, è arrivato il verdetto : menopausa.

Innegabile dirvi che è stata una batosta . Come quando il vostro quadro preferito, un giorno qualunque di un anno qualunque, sceglie di cadere ! E fa rumore !

Arrivo da una situazione di familiarità di premenopausa ( mia madre anche lei a 32 anni) e stanca di dovermi impasticcare ( prendevo la pillola da anni ormai per curare la sindrome da ovaio policistico e successivamente per comodità contraccettiva ) ho deciso di sospendere la pillola anche per trovare giovamento a livello fisico ( sono aumentata di peso, ritenzione idrica etc etc )

All’inizio la ginecologa mi ha rassicurato :” all’inizio non vedrai il ciclo ma è comprensibile, l’ovaio si sarà atrofizzato dopo tanti anni; l’importante è che verifichi che ci sia ovulazione e poi ci aggiorniamo ” .

Passano mesi , ma oltre a non vedere il ciclo, anche di ovulazione neanche a parlarne; si aggiungono però altri sintomi che non avevo mai avuto, sudorazione forte, vampate di calore, insonnia etc…. Ne parlo allora con la ginecologa che mi da quindi degli esami specifici , per ultimo l’ormone antimulleriano . E da qui il verdetto. Non ” funziono ” più .  Il mio compagno viene con me al colloquio con la ginecologa che mi da la notizia . L’unica strada per noi possibile è l’adozione o la fecondazione eterologa con ovodonazione. Inizio a piangere . Mai avrei pensato che potesse capitarmi qualcosa del genere! Non è una malattia, c’è chi soffre davvero per motivi ben più gravi, ma per una donna non è mai piacevole scoprire di non poter portare a termine la missione che fin da piccola ha immaginato e sognato.

Poi c’è la rabbia! Perchè per una cosa che dovrebbe avvenire naturalmente devo pagare e non poco ? E’ brutto pensare di dover pagare per mettere al mondo una vita . Un uovo da un’altra donna ?? Non assomiglierà mai a me ! Lo sentirò mai mio ?? E da quand’è che sono cosi ? se l’avessi scoperto prima ? e se avessi smesso anni prima la pillola magari mi sarei accorta subito che qualcosa non andava ! Tutti se e ma… che ora come ora non servono a nulla.

Poi una mattina, durante il lungo tragitto che mi separa da casa – lavoro penso… sono donatrice di organi, un domani qualcuno potrebbe vivere grazie al mio cuore o ai miei polmoni o alla mia cornea…sarà così anche per me , una donna mi regalerà il sogno di avere una famiglia , una donna colmerà il mio “decifit” , mi aiuterà a mettere al mondo una vita . La similitudine c’è , ed è forte.

Ho sempre pensato che tutto accade per una ragione e sicuramente un motivo c’è, se ora mi si sta sottoponendo questa sfida. Quindi elaborerò la cosa per tutto il tempo che sentirò necessario, affronterò il dolore di non poter avere un concepimento normale, il cosiddetto ” lutto biologico” ; ma poi mi rimboccherò le maniche e farò il possibile per mettere al mondo quella creatura . Non è egoismo , è sapere dentro di me che sono su questa terra per poter amare e crescere un’altra parte di me. La mia Missione . Nascerà da me, sarà nel mio pancione, respireremo insieme e il mio battito sarà il suo. Non ci sarà cosa pià bella. Spero con tutta me stessa che sia possibile, e quando e se sarà,  ringrazierò infinitamente quella donna per avermi dato questa possibilità .

Tra qualche settimana avrò il primo colloquio in clinica.

Sono fiduciosa ; I nostri figli sanno già quando e in che famiglia nascere . Noi dobbiamo solo aspettare. Non li scegliamo, sono loro che scelgono noi.

Un abbraccio a tutte le donne come me.

Vi voglio bene

2 commenti
  1. melania.76
    melania.76 dice:

    ..toccante..e’ davvero bello quanto dici..nn siamo noi a scegliere i ns figli,sono loro a scegliere noi..ti faccio i miei piu’ sentiti auguri..che il tuo sogno di famiglia si realizzi e al piu’ presto..una donna come te..

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento