Il sogno è svanito ieri

La mia storia inizia 12 anni fa quando a pochi mesi del matrimonio e dopo aver smesso la pillola mi dissero che avevo un blocco ovarico da pillola… e da lì la nostra odissea è iniziata quindi cominciamo con le prime cure e per rimettere apposto il mio ciclo ci sono voluti due anni. Ma nonostante tutto questo i bimbi non arrivavano avevo 30 anni ,decidemmo di iniziare una stimolazione con glomid e monitoraggi per quasi un anno niente da lì la nostra vita di coppia è entrata in crisi e ho smesso tutto. Pian piano ci siamo ritrovati ma non abbiamo più toccato l’argomento fino a due anni fa quando abbiamo deciso di intraprendere la strada della fecondazione artificiale. Il mio ginecologo ci manda in una struttura pubblica vista la mia età dopo aver fatto tutte le analisi del caso non risultano problemi medici che impedissero una gravidanza naturalmente… ci mettiamo in lista e ad aprile del 2019 facciamo la prima icsi dopo la stimolazione prelevano tre ovociti si fecondano tutti e tre ma in terza giornata ne arrivano due mi fanno il transfert che in quell’occasione è stato dolorosissimo perché il catetere non entrava e mi hanno dovuto pizzicare il collo del l’utero morale ho da subito avuto perdite ematiche e poi è tornato il ciclo e questa è stata l’ennesima batosta. Decidiamo subito di non mollare e ricominciare appena possibile soltanto che ci ridanno appuntamento per fare un nuovo tentativo ad aprile 2020 dopo un anno troppo tengo l’appuntamento ma deciso di rivolgermi ad una clinica privata di Roma . A luglio andiamo a parlare con tutte le nostre analisi fatte e dico la verità siamo stati accolti come in una famiglia il professore appare subito positivo e ci da tante speranze . Il due settembre inizio la stimolazione arrivo al pick-up con 12 ovuli questa volta di questi 10 maturi decidiamo di congelare 4 gli altri sei sono stati fecondati e con immenso stupore in 5 arrivano a blastocisti espanse. Il 21 settembre ne trasferiamo in utero 2 questa volta il transfert è stato facilissimo e indolore come dovrebbe essere il 3 ottobre prime beta positive 798 la nostra gioia immensa finalmente ero incinta.. un sogno il 16 facciamo la prima ecografia si vedono due camere gestazionali ma una era vuota mentre nell’altra c’è una piccola vita che stava crescendo si vedeva anche il cuoricino che batteva tutto era reale vero finalmente a giugno saremmo diventati genitori.. il 31 altro controllo e stavolta sentiamo anche il battito non lo scorderò mai …. arriviamo a due giorni fa ossia il 20 novembre il giorno per fare il prenatal safe e traslucenza nucale io e mio marito eravamo emozionati ma come il dottore mi fa l’ecografia vedo il bimbo ma noto anche la sua faccia dopo un attimo ci guarda e ci dice mi dispiace non c’è battito queste quattro parole e senti il mondo che crolla aborto interno ritenuto il cuoricino del nostro bimbo probabilmente si era fermato una settimana fa .. ieri ho subito un raschiamento è il nostro bimbo è diventato un angioletto che spero ci sia la forza di ricominciare i dottori dicono che tra un paio di mesi possiamo riprendere i fratellini del nostro primo bimbo e ricominciare a sperare….e sognare poco fa ho letto una frase che mi ha dato speranza “ il primo bimbo costruisce la casa il secondo l’abiterà “ voglio crederci sempre arrendersi mai…. scusate se mi sono dilungata ma ho scritto di getto oggi è una giornata dura mi sento vuota in pancia e nella testa .

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento