La vita non diventa più facile se tu diventi più forte …

Avevo scritto il 13 Gennaio la mia “breve” storia dal titolo: “Ciò che pensi possa distruggerti in realtà ti rafforza…” ignara di essere in dolce attesa.

Dopo più di tre anni … un intervento (causa Endometriosi), una tuba in meno, un ovaio ko per recidiva e 4 Fivet fallite … rimango incinta naturalmente, ancora fatico a crederci … io sono rimasta incinta, credo di non aver sognato NO!!! Abbiamo visto il suo cuoricino battere, un’emozione che è un MIRACOLO. Così ci ha detto la nostra ginecologa chiamando mi marito davanti al monitor dell’ecografo “guardate bene … questo è il vostro miracolo”.

Sembrava andare tutto bene … nessun sospetto che la gravidanza fosse iniziata con qualche problema. La camera era bella e ben impiantato … c’erano tutti i sintomi. Che meraviglia, volavo dalle emozioni. Arrivo a fine del secondo mese e facciamo la seconda ecografia e lui o lei (ormai il nostro angioletto … il nostro sogno più bello …) era più grande, si vedevano le manine, gli occhietti abbozzati e il cordone ombelicale (eppure era grande quanto un dattero) ma il suo CUORE NON BATTEVA PIÙ …

Sono caduta a terra, già perché in questi due mesi di attesa ho vissuto in Paradiso, e mi sono fatta “un male!!!!”. Mamma mia … non pensavo. Volevo scappare dallo studio della mia ginecologa, mi sono assentata qualche secondo con la mente perché non  capivo più nulla. Ancora oggi ricordo quelle parole “no Ornella no … mi dispiace … non c’è più battito, mi dispiace …” e vedo mio marito che guardava il tetto dello studio al buio e anche la mia mente in quel momento era al buio.

Perché anche questo. Questo no!!! non può succedere …

Due settimane fa circa il raschiamento. Era così ben attaccato a me che chissà quando se ne sarebbe andato … io non l’avrei mai voluto lasciare andare via.

A tutti quelli che mi dicono di essere forte io voglio dire che “La vita non diventa più facile, se tu diventi più forte”, che so di essere una persona concreta, con i piedi per terra e con tanta tenacia. Vorrei anche vederli al mio posto … però …

Se sono arrabbiata … se sono giù di morale … se sono silenziosa a volte … non vuol dire che ho smesso di lottare, semplicemente NON CI SONO PAROLE. Però è vero che nella vita ti capita di incontrare gente colta e sensibile ma anche gente poco colta e … non mi piace scrivere “insensibile” ma sicuramente incapace di mettersi nei panni dell’altro e di immedesimarsi.

Mollare? solo quando smetterò di vivere mollerò nella vita.

2 commenti
  1. luisa_m
    luisa_m dice:

    Io nella sfortuna, ho la fortuna di avere vicina una persona che ha passato quello che ho passato io, 30 e passa anni fa! Con lei parlo perchè so che, essendoci passata, capisce le mie emozioni… e comprende il mio dolore! A differenza degli altri che, sicuramente non per cattiveria, ma per mancanza di immedesimazione, ti dicono frasi fatte o commenti non richiesti! Poche persone, anzi una, quella che sa capirti <3 ti aiuta ad andare avanti, insieme alla tua dolce metà! Un abbraccio

  2. esaurita84
    esaurita84 dice:

    Nessuno potrà mai comprendere finché non ci passa. Nessuno sa cosa c’è dietro tutto questo, nessuno sa proprio nulla. Si certo un aborto è un dramma per chiunque, ma per chi ci ha messo l’anima come noi, con tutti i fallimenti e le difficoltà, è un vero e proprio lutto. Ti auguro di riprenderti e lo auguro anche a me stessa

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento