Tutto finito

La mia storia si chiamava “viaggio infinito”…il 21 giugno avrei dovuto fare il transfert il 31 maggio mio marito è deceduto in seguito a un incidente sul lavoro…che fine fanno i miei 4 embrioncini? È troppo egoista pensare di dargli la vita per avere una ragione per andare avanti?

3 commenti
  1. solare
    solare dice:

    Cara Athena, innanzitutto ti mando un grande abbraccio e mi dispiace davvero tanto.
    Io credo che non sia egoista dargli la vita, ma credo sia un gesto d’amore immenso.
    Ti auguro di essere felice nella tua vita!

  2. fede1606
    fede1606 dice:

    Cara Athena,mi spiace tantissimo per quello che ti è successo.. Ma se è quello che vuoi,anzi che desideravate con tuo marito è giusto che tu lo faccia! Non devi assolutamente sentirti un’egoista,non lo sei affatto! Ti mando un abbraccio

  3. raffarub@
    raffarub@ dice:

    Cara amica, ti racconto questa storia. 3 anni fa come oggi mio marito è morto per un incidente stradale ed io il 5 luglio avrei dovuto fare il transfert. Ecco.. la mia scelta io già la conoscevo. Ho voluto portare avanti il nostro progetto anche davanti a chi diceva che ero pazza e che stavo mettendo al mondo un figlio orfano. È stata la scelta migliore di tutta la mia vita. Ogni giorno è difficile andare avanti e ogni giorno guardo gli occhi di mia figlia e rivedo la mia vita passata che non esiste più ma sono quegli stessi occhi mi hanno resa una super eroina. Sono una psicoterapeuta, prima di essere stata moglie ed ora mamma e sono arrivata a questa scelta con grande consapevolezza. Per me non è stato rimanere imbrigliata in un passato che non esiste più ma un modo per chiudere un passato e portarlo nel cuore. Sono cattolica praticante e fare un figlio non è un peccato ma solo un gesto d’amore! A mia figlia risponderò che lei è nata da un grande amore. Contattami per qualsiasi informazione

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento