La felicità all’improvviso

Il desiderio di maternità è sempre stato fortissimo, speravo di avere una famiglia numerosa, ma…..ma questo bimbo non arrivava!

Inizia così un tortuoso cammino alla ricerca della cicogna.

Inizio con l’esportazione di una tuba e quasi in contemporanea scopro di avere un ” difetto genetico” una traslocazione bilanciata che, a quanto pare, è la causa della mia infertilità.

Ne derivano 3 fecondazioni in vitro con analisi preimpianto. La produzione degli ovociti c’è, tutti fecondati, tutti maturi, ma ahimè tutti traslocati sbilanciati e quindi non impiantabili. Prima della terza fecondazione ho avuto l’emozione di vedere le fantastiche due linee rosa su un test di gravidanza! La mia gioia era incontenibile, ma purtroppo a poche settimane tutto è svanito.

Non sapevo più cosa fare, ero distrutta, desideravo tantissimo essere madre, non riuscivo ad accettare la mia infertilità… Proprio no, non poteva essere vero!

Ero ostinata a procedere in qualsiasi modo con qualsiasi mezzo, ma avevo bisogno di tempo, dovevo respirare e riprendermi. Tutte quelle speranze fallite mi avevano psicologicamente distrutta.

All’improvviso un fine settimana di dicembre inizio ad avere delle sensazioni strane, sentivo che qualcosa in me stava cambiando. Attendo il lunedì e faccio un test di gravidanza….. POSITIVO. Avrei potuto toccare il cielo con un dito, ero felice, incredula, ma anche tanto impaurita. Ho trascorso 9 mesi godendomi ogni istante. Oggi ho in braccio una meravigliosa bimba di due mesi, la guardo e mi sembra tutto un sogno.

Tante volte ho letto storie come la mia, adesso so che è possibile.

Crederci, crederci sempre!

#UnaStoriaUnLibro

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento