Quello che per gli altri è semplice per te è la cosa più difficile del mondo …

Ormai a 45 anni tiro le somme ….

Guardandomi in giro non mi capacito di come ci siano donne che riescono a fare 3 figli e io no …

Fare un figlio dovrebbe essere una cosa semplice, per due persone che si amano dovrebbe essere la giusta coronazione del loro amore, invece diventa una croce che a volte va anche a minare il rapporto di coppia …

Diventa una croce pesante da portare, a 45 anni dopo un figlio avuto alla prima fivet, e penso ma perché non mi sono venuti 2 gemelli, e 6 fallimenti di procreazione assistita per averne un secondo dico che ti rimane per sempre dentro al cuore un mattone …

Cerco di vivere la mia vita al meglio, ma ogni mese ancora, nonostante abbia detto basta alla pma e sia pienamente consapevole che naturalmente sia impossibile, ancora, ogni mese, quando vedo rosso cado in uno stato di tristezza infinita per tutto il giorno …

E’ il mio giorno del mese dello sconforto e dell’abbattimento, del pianto, delle urla soffocate, del dolore, della depressione, dello scoramento …

E’ il giorno in cui penso solo a quello, mi martella nella testa e non si schioda, nascondo tutto, ma fa male, poi mi riabbraccio mio figlio e penso che in fondo sono anche fortunata …

Ma mi sento uno schifo, è un giorno al mese che non vorrei vivere ma è così …  mi sento male perché era ciò che volevo tanto, perché non potrò dare un fratellino o una sorellina a mio figlio e perché lui non sarà mai zio …

E dico ma perché gente che non gliene frega niente dei figli ne sforna come panini e io invece dopo 10 anni devo stare ancora qui a soffrire e stare così male ….

Passerà prima o poi? Forse quando avrò 60 anni???

Ho fatto tanto, l’ho cercato tanto ma niente la vita ha detto che il mio destino era restare in tre …

Forse avrei potuto fare di più? Non lo so, qualche rimpianto di non aver provato a cambiare centro, di non averci provato ancora …. Ma sono logorata … logorata da tutto questo tempo  …

E niente tutt’ora non lo accetto e più cerco di accettarlo e più è difficile

Forse avrei potuto pensare all’adozione, ma mio marito non era molto a favore e l’adozione è un amore incondizionato più grande di noi quindi meglio essere in due e convinti …

Non lo so perché, me lo domando spesso, ma non ci sono risposte, non c’è spiegazione … è la vita …

Mi impegnerò ad accettare? Non lo so … non credo di riuscire a controllare la mia ragione, perché il cuore va per le sue, qualsiasi cosa io mi imponga…

E questo mio giorno triste questo mese mi sentivo di raccontarlo e condividerlo con voi.

 

2 commenti
  1. wanni
    wanni dice:

    Ho una madre che di figli ne ha fatti 4, per lei era semplice, piu semplice che andare dal dentista mi diceva e io sono cresciuta con questa convinzione fino a che non mi sono scontrata con la dura realtà.. Condivido il tuo dolore e penso sia il dolore di tante donne silenzioso e celato dentro al cuore, un amaro che difficilmente si addolcisce

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento