avviandomi alla menopausa

… ricordi in questi giorni mi vengono in mente tanti ricordi …

il mio unico vero significativo ritardo … era aprile 2009 e tanta speranza nel cuore, 4 giorni di ritardo e quel sorrisino soddisfatto sul mio viso, pensavo veramente che fosse arrivato il momento giusto, non avevo idea di tutto quello che mi aspettava … è stato l’unico ritardo un po’ significativo in direi circa 12 anni tra il primo e il secondo non arrivato, per il resto non ho mai avuto una speranza, o meglio la speranza ce l’avevo sempre ogni fottutissimo mese, ma immancabilmente e puntualmente veniva disattesa …

poi il 21 giugno 2010 il mio primo transfer, non sapevo proprio nulla, è stato il transfer più strano, quello vissuto con tanta incoscienza, con tanta speranza ma l’ho quasi vissuto in maniera impersonale, come se lo stesse facendo qualcun’altro … dalle punture fino al pickup e al tasfer mi è quasi sembrato di non viverlo io … ero come assente, come se non capissi esattamente cosa doveva o poteva succedere, ho fatto tutto in maniera meccanica e poi 14 giorni di attesa ma quasi senza speranza, non so ma ricordo perfettamente che l’ho vissuto veramente “al di fuori di me” …

e quando sono arrivate le beta positive, non potevo crederci, ero stupita, incredula … e poi pensavo che tutte quelle che avevano fatto con me fossero positive … invece ero stata l’unica con quella botta di culo …

e ora dico ma perchè non si sono attaccati entrambi i miei embrioni??? perchè?? è stata la mia unica occasione ma non lo sapevo…

invece pensavo che ne avrei sicuramente avuta un’altra di occasione, ero illusa da quella riuscita così insperata, da quel successo arrivato così inaspettatamente … invece così non è stato … i miei altri trasfer sono stati vissuti tutti con consapevolezza, con una leggera speranza, con quei 14 gg in cui mi sentivo già incinta … anche se poi così non è stato …

e pian piano ad ogni transfer la speranza e la fiducia diventavano sempre più piccole … e così non ho più vissuto nessun ritardo, nessun positivo …

ed oggi che sto raggiungendo la menopausa, sono consapevole che ho fatto tanto, forse potevo fare di più, ma indietro non si torna, la vita va avanti e va vissuta al meglio … anche se un pizzico di malinconia resterà sempre nel mio cuore …

ed al ritardo questo mese di 4 giorni non ho pensato a nulla, se non che sto andando in menopausa, che così è … che a quasi 46 anni è impossibile e me ne devo rendere conto e mi sono pure spaventata … si ho provato un po’ di spavento con il mio ritardo, un bambino a 46 anni non so se ho le forze, forse avrei paura, nonostante sia il desiderio più grande che abbia mai provato dopo il primo … poi vabbè ormai ciclo più corto ciclo più lungo assenza di ciclo saranno i miei compagni fino alla menopausa …

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento