arresa

Ci sposiamo nel 2014, io 29 anni lui 13 in più.. tanti sogni, ma sopra tanta voglia di realizzarci professionalmente, ci troviamo lontano da casa e la mia famiglia siamo solo il e lui, un grande amore che ci da la forza di combattere sempre, molte avversità. nel 2019 compriamo la nostra casa, arriva la pandemia e il trasloco è reso più duro e complicato da tutto ciò che conosciamo bene, a questo si sommano le mille cose da fare in una casa da sistemare. Decidiamo nonostante la mia situazione precaria lavorativa di iniziare a cercare un figlio, così quasi per scherzo, convinti che arriverà subito. Passano i mesi e lo scherzo diventa l’angoscia più grande. Ormai sono passati due anni io ne ho 37 e lui prossimo ai 50.. dopo miliardi di analisi e visite a me è stata diagnosticata una bassa riserva ovarica , a lui spermatozoi lenti , se pur ne produce tanti e di forma normale, unica chance una PMA che si e no ha 20%di riuscita, percentuale bassa a costo di circa 6000 euro in una clinica privata dove i Italia sei trattato come un salvadanaio, non come una donna e un uomo che si sentono feriti e che cercano aiuto. Una condanna. Per Natale ho deciso di farmi un regalo:Ho deciso di non sperarci più perché l’illusione mi ha fatto toccare il fondo…sinceramente di bombarmi di ormoni e punture forzando la natura non è ho voglia, da biologa so bene quali sono le leggi della natura. Ovodonazione, questa parola che prima era il mio terrore sta diventando un po’ la mia consolazione, o meglio quella droga da prendere per sentirti meno fallita e farti meno schifo. Se andrà bene forse sarò mamma di un bambino che di me non avrà nulla , che potrà godere di un amore che  solo una mamma può dare a prescindere dal fatto che la genetica sia la stessa o meno, se non andrà aspetterò di finire di invecchiare e di andare davanti a Dio , che sto pregando come che avessi una pistola alla tempia e che mi ha lasciata davvero sola, perché ha dato i figli agli assassini e invece non li ha dati a chi per la vita e della vita ha sempre avuto un grande rispetto e un grande amore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento