La storia di Tammy Lewis: nata prematura, ora lavora nel reparto che l’ha salvata

Quando è nata, tre mesi e mezzo prima della data prevista, pesava appena 567 grammi. Entrava per intero nella mano del suo papà.

tammy Lewis

Ora, 34 anni dopo, Tammy Lewis, sconfiggendo anche lo spettro di un tasso di sopravvivenza stimato dai medici all’epoca al 5-10%, lavora nella terapia intensiva neonatale dove le è stata salvata la vita. A raccontare la sua storia, che arriva dal Texas, è un articolo online sulla Cnn. “Ero la bimba più piccola sopravvissuta nello stato del Texas in quel momento – racconta Lewis- sono nata a 24 settimane, la normale gestazione ne dura 40”.

Continua a leggere.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento