Fecondazione: rapporto Cedap, 3% gravidanze da procreazione assistita

L’88,8% dei parti, nel 2019, è avvenuto in strutture pubbliche. L’età media delle madri italiane è di 33 anni, superiore a 31 anni al primo figlio. Il ricorso alla procreazione medicalmente assistita (Pma) risulta effettuato in media 3,06 gravidanze ogni 100. La tecnica più utilizzata è stata la fecondazione in vitro, con successivo trasferimento di embrioni nell’utero (Fivet), seguita dal metodo di fecondazione in vitro tramite iniezione di spermatozoo in citoplasma (Icsi). Questi alcuni dei dati rilevati dal Rapporto Cedap sulle nascite in Italia, a cura dell’Ufficio di statistica del ministero della Salute, che illustra i dati rilevati per il 2019 dal flusso informativo del Certificato di assistenza al parto (Cedap) ed è pubblicato sul sito del ministero.

Continua a leggere…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento