fbpx

Dov’è nascosto il nostro arcobaleno 🌈?

Ero timorosa di scrivere ma poi ho pensato che non c’è nulla di male e forse può aiutarmi a sentirmi meno pesante perché leggere le storie altrui mi aiuta ma “ liberarmi “ della mia potrebbe portare a qualcosa di positivo.
Sono 2 anni e quasi 5mesi che siamo sposati e sono altrettanti mesi ed anni che proviamo ad avere un figlio da amare, senza risultato.
Questo aspetto della mia e nostra vita mi rende vulnerabile oltre che stanza e 3mila altre sensazioni al minuto. Le persone che ho accanto mi chiedono come sto .. eh!!
Non è facile definire una risposta anzi molto complicato.

Questo percorso in PMA in cui, per forza di cose, dobbiamo stare se vogliamo arrivare al nostro desiderio si prende tutte le nostre energie e rende tutto, me compresa, pesante e in bilico perenne… È come essere su di un filo che non finisce mai. Non è mai “quello o questo” ma è sempre “potrebbe, dovrebbe, proviamo, vediamo e attendiamo” che io ormai subisco malvolentieri.
Sembra una vera chi ti tiene in quello stato di attesa costante.
Spesso sbuffo, sospiro lo dico ad alta voce santa pazienza ma senza un motivo un po’ come fosse un monito per calmarmi; mi perdo spesso nel vuoto, a volte fisso una cosa per due minuti, senza saper spiegare neanche dove arrivo col pensiero perché so che vado oltre… lontano alla ricerca di soluzioni, ma in effetti non so neanche cosa, quando, come e dove cercare.mi sento disorientata, confusa, attaccata E spesso smarrisco la ragione delle cose che faccio durante il giorno, perché si e ciò che devo fare ma volte non me ne rendo neanche conto di starle facendo; come se fossi bloccata/in attesa di finire quel filo e arrivare al termine della matassa.
Ovviamente a tutto ciò si aggiungono le cose pratiche fare delle ricette, le beta negative, le inseminazioni fallite, i monitoraggi, le siringhe di stimolazione che finiscono per alterare il mio umore, per cui un giorno mi fanno sentire a 1000 e l’altro a 0
INSOMMA IO STO
A volte combatto questi stati d’animo pensando che sono più forte, siamo più forti e che le nostre speranze vinceranno in qualsiasi modo possibile e anche impossibile.
A volte sono triste da piangere immotivatamente solo perché sento un peso sullo stomaco.
A volte sono incazzata con il mondo e a volte mi sento inadatta, incompleta, il problema la causa di qualcosa che non funziona e che non mi permette né di avere né di dare … Eh sì di dare La possibilità anche a lui di diventare padre e quindi mi martello di perché…e mi pongo sempre la stessa domanda dove è il nostro arcobaleno 🌈 ?
Sperando arrivi e porti il sole so solo che non sarà tutto questo, seppur pesante, a fermarci ☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Storie simili

Emozioni stropicciate

I miei non nove mesi.

L’amore infondo al tunnel

L’attesa

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione