La strada dell’eterologa non si ferma alla mera decisione, si protrae per tutta la vita.

Nonostante sia un anno più giovane di mia moglie, mi sentivo pronto per fare un figlio prima di lei. Da qualche tempo il mio posto di lavoro era diventato a tempo indeterminato e qualcosa dentro di me mi diceva che la nostra coppia sarebbe stata pronta per accogliere una creatura. Soprattutto, il motivo che mi spingeva di più era dare ai miei figli un padre che gli stesse vicino e si occupasse di loro quanto più possibile. Infatti, io non ho avuto la fortuna di crescere con un padre, dal momento che il mio ha deciso all’epoca di non riconoscermi e di allontanarsi da mia madre prima della mia nascita (o almeno questo è ciò che mi è stato raccontato dalla mia famiglia e dai miei nonni, con cui sono cresciuto). La mia famiglia ha sempre cercato di farmi considerare mio nonno come sostituto di mio padre e fino a prima della pubertà questo ha più o meno funzionato, ma poi, durante l’adolescenza, sentivo nel mio subconscio il bisogno di una vera figura paterna, che potesse accompagnarmi e consigliarmi su certi argomenti per cui il nonno è troppo vecchio e la madre non è la persona adatta. Questa assenza del padre è stato uno dei motivi per cui il rapporto con la mia famiglia è peggiorato sempre più man mano che sono […]

Il sogno è svanito ieri

La mia storia inizia 12 anni fa quando a pochi mesi del matrimonio e dopo aver smesso la pillola mi dissero che avevo un blocco ovarico da pillola… e da lì la nostra odissea è iniziata quindi cominciamo con le prime cure e per rimettere apposto il mio ciclo ci sono voluti due anni. Ma nonostante tutto questo i bimbi non arrivavano avevo 30 anni ,decidemmo di iniziare una stimolazione con glomid e monitoraggi per quasi un anno niente da lì la nostra vita di coppia è entrata in crisi e ho smesso tutto. Pian piano ci siamo ritrovati ma non abbiamo più toccato l’argomento fino a due anni fa quando abbiamo deciso di intraprendere la strada della fecondazione artificiale. Il mio ginecologo ci manda in una struttura pubblica vista la mia età dopo aver fatto tutte le analisi del caso non risultano problemi medici che impedissero una gravidanza naturalmente… ci mettiamo in lista e ad aprile del 2019 facciamo la prima icsi dopo la stimolazione prelevano tre ovociti si fecondano tutti e tre ma in terza giornata ne arrivano due mi fanno il transfert che in quell’occasione è stato dolorosissimo perché il catetere non entrava e mi […]

“Il sogno è solo rimandato”

Ho pensato e riflettuto a lungo prima di scrivere questa storia… poi ne ho sentito fortemente l’esigenza, non di certo per esibizionismo o mancanza di privacy. Mio marito è d’accordo con me, altrimenti non mi sarei mai permessa di scrivere queste considerazioni. Io sono la prima che non ama chi spiattella su social o blog fatti troppo privati, non l’ho mai fatto e non prenderò l’abitudine di farlo d’ora in poi. Ma stavolta è diverso, molto diverso, è un’eccezione. Penso che bei siti come il vostro siano lodevoli per  la funzione di informazione e condivisione di aspetti importanti. Io e mio marito Gian Battista, con queste righe, speriamo di poter essere utili ed infondere coraggio a coppie con un vissuto analogo al nostro. È fondamentale in certe situazioni potersi confrontare con persone con un percorso simile!! Fa sentire meno soli e maggiormente capiti!! A noi è stato molto utile, oltre che affidarci ad un centro di eccellenza nel settore. Non amo i tabù (che non vuol dire non avere pudore) e penso che alle soglie del 2020 siano pressoché inutili. L’Italia è un paese meraviglioso ma la morte, la salute e certi temi “delicati” vengono troppo spesso affrontati […]

Ironia della Sorte

La mia storia parla di Ironia, forse dovrei chiamarmi così. Da sempre mi capitano strane situazioni che combatto a suon di frasi ironiche e forza d’animo. Non mi sono mai abbattuta davanti alle difficoltà. Poi però ho scoperto, cosa vuol dire Infertilità, che su di me che lavoro con i bambini piccoli e mamme da 10 anni e che mi sono specializzata diventando Puericultrice e consulente all’allattamento, fa anche un po ridere.Ironia! Ma partiamo dal principio. Va detto che ho quasi 30 anni,  che sono fidanzata e convivente con il mio fantastico compagno, con il quale ho sentito da subito da parte di entrambi il desiderio di costruire insieme una vita.Siamo persone serie che fanno  passi cauti, quindi volevamo avere un minimo di stabilità per poi avere un bambino. Prima siamo andati a convivere, ci siamo sistemati, abbiamo studiato e lavorato contemporaneamente, facendo rinunce notevoli, abbiamo adottato un cane e un gatto e ci sentiamo una famiglia unita,solida e felice. Si, perché noi siamo una famiglia, ma due anni fa ho iniziato a manifestare dei sintomi confusi che ci hanno messo un bel po a farci capire di cosa si trattava esattamente. Ho fatto così tante analisi che […]

Io sono mamma

Ciao a tutte, mi imbatto in questo sito mentre sono in attesa di essere chiamata per la prima mammografica della mia vita. Cercavo un diario da leggere che mi desse modo di capire quali sono le emozioni e le spinte che portano alla procreazione assistita. Come dico dal titolo, io sono mamma di un bimbo di 5 anni, sono stata molto fortunata! pochi tentativi e subito incinta, senza problemi, senza pensieri.. Poi il bimbo nasce, un problema inaspettato al suo cuoricino mi catapulta in un mondo che non avevo mai incrociato: ospedali, visite, mediche, operazioni a cuore aperto. Questa è la mia prima esperienza di mamma, non facile ma poi scopri che con il tuo bimbo diventi una squadra e ce la si può fare! Tanto che ai 3 anni del mio bimbo è riemersa in me la volontà di allargare la famiglia, mio marito non ci pensava proprio stavamo così bene, ma succede che rimango incinta dopo poco (che fortuna, ancora) una minaccia di aborto e poi all’esito della villocentesi trisomia 21. Rimaniamo sgomenti ma sappiamo che non vogliamo mettere al mondo un bambino con possibili molteplici difficoltà e abortisco. Agli inizi di quest’anno rimango nuovamente incinta, […]

La ricerca di una gravidanza per una NataMamma

Non sono mai riuscita ad immaginare la mia vita senza un fagottino da stringere tra le braccia. Mi sono sempre considerata una “NataMamma” La mia idea di famiglia era quella…ma forse più egoisticamente, sentivo proprio il bisogno atavico di avere una vita dentro di me, di avere la pancia, di dare letteralmente alla luce un figlio. Impazzivo letteralmente al solo pensiero di non riuscirci. Questo mio modo di pensare al futuro cozzava molto con quello che sono stata per gran parte della mia vita: una ragazzina ribelle, autonoma, indipendente che per tutto il periodo degli studi e oltre, pensava in primis alla carriera. Certo avrei voluto realizzarmi professionalmente e poi mettere su famiglia, ma i piani non sempre vanno come ce li siamo prefissati nella nostra mente. Vita facendo mi sono più volte ritrovata a dover correggere il tiro, rivedere obiettivi, fare un passo indietro sperando di poterne farne due in avanti. Ho fatto scelte sbagliate che hanno pregiudicato la mia carriera. Insomma, è stato tutto in salita fin quando stanca di lottare contro i mulini a vento, ho pensato che fosse giunto il momento di dedicarmi anche alla sfera personale, cosa che negli ultimi anni stavo trascurando. […]

Ti c

Ti cerco da 6 anni. Ho immaginato il tuo viso, il nostro primo incontro, il nostro stringerci forte. Continuo a sognarti, a desiderarti con tutta me stessa, ad aggrapparmi alla speranza di poter un giorno averti tra le mie braccia.

I miei figli❤

Ricordo bene ogni passaggio… prima la fase non sono completa… poi un giorno tutto cambio’…. sei arrivato e ti ho voluto tanto tantissimo SEI UNA PARTE DI ME COSI COME SEI… poi un altra volta quasi un fulmine a ciel sereno…. MA SEI SEMPRE UNA PARTE DI ME….. GRAZIE FIGLI MIEI🌹❤

Un’altra prospettiva

Non so bene da dove cominciare, ma forse meglio partire da qui… Ho 32 anni e qualche giorno fa dopo qualche mese di esami e attese dei risultati, è arrivato il verdetto : menopausa. Innegabile dirvi che è stata una batosta . Come quando il vostro quadro preferito, un giorno qualunque di un anno qualunque, sceglie di cadere ! E fa rumore ! Arrivo da una situazione di familiarità di premenopausa ( mia madre anche lei a 32 anni) e stanca di dovermi impasticcare ( prendevo la pillola da anni ormai per curare la sindrome da ovaio policistico e successivamente per comodità contraccettiva ) ho deciso di sospendere la pillola anche per trovare giovamento a livello fisico ( sono aumentata di peso, ritenzione idrica etc etc ) All’inizio la ginecologa mi ha rassicurato :” all’inizio non vedrai il ciclo ma è comprensibile, l’ovaio si sarà atrofizzato dopo tanti anni; l’importante è che verifichi che ci sia ovulazione e poi ci aggiorniamo ” . Passano mesi , ma oltre a non vedere il ciclo, anche di ovulazione neanche a parlarne; si aggiungono però altri sintomi che non avevo mai avuto, sudorazione forte, vampate di calore, insonnia etc…. Ne parlo […]

I sogni si avverano

Ciao a tutte, Mi chiamo Gessica,e anche noi abbiamo combattuto la nostra battaglia. Io e mio marito abbiamo iniziato la ricerca di un figlio nel 2010,ignorando completamente quello che ci aspettava…4 anni di tentativi andati male 4 anni di delusioni e sconforto perché la gravidanza non arrivava; Nel 2014 abbiamo deciso di iniziare il nostro percorso di fecondazione assistita…sono serviti 1 tentativio di Fivet interrotto x iperstimolazione ovarica 1 tentativo di Fivet fallito e 1 di Imsi..sono stati gli anni più duri,brutti,pieni di dolore frustrazione senso di inadeguatezza e sconforto di tutta la mia vita! Con l’ultimo tentativo abbiamo cambiato centro di Pma,e ci siamo affidati a nuove mani.. Questo ci ha dato anche nuove spranze…e siamo riusciti a ritrovare le forze per ricominciare..abbiamo ottenuto 3 embrioni che sono stati fatti maturare fino a blastocisti prima di procedere con il transfer. Con la prima blastocisti trasferita in utero finalmente eravamo riusciti ad ottenere un test di gravidanza positivo!non riuscivo a crederci ero felice all ennesima potenza e nello stesso tempo terrorizzata che qualcosa andasse storto…e così è stato…    dopo poco è arrivato l’aborto spontaneo,e in quel momento mi sono sentita vuota,e completamente senza più nessuna forza mentale […]