Viaggio della Speranza/2

È trascorso un anno e qualche mese da quando vi ho scritto del mio “Viaggio della speranza”, beh…non è cambiato nulla. A settembre 2019 ho fatto la mia prima icsi…è stata l’esperienza più bella ed emozionante della mia vita…nonostante tutto…nonostante le mie prime beta fossero negative. Non so perché, ma me lo aspettavo…me lo sentivo. Forse una donna, per qualche sconosciuto motivo, dentro lo sente di aspettare un figlio, io sentivo di non aspettarlo anche se l’aver creato delle vite, per l’esattezza 3, mi ha fatto sentire forte, piena di gioia e di speranza…felice nonostante tutto. Una di queste vite non c’è più, purtroppo il mio “Viaggio della speranza” anche questa volta è finito male. Ad ottobre raccoglievo i cocci di un altro lutto che s’impossessava della mia mente e della mia anima. Sono stata troppo male. Le beta negative per me erano un altro funerale…un altro dolore da seppellire. È stato difficile riprendermi…molto…moltissimo, soprattutto quando nel mentre mi arrivavano le telefonate di parenti e amiche che aspettavano proprio in quel periodo il secondo figlio…ma loro della mia situazione non sapevano assolutamente nulla, non sapevano in quale inferno ero ricaduta. La nascondo bene la tristezza, ci sono abituata…la […]

Un sogno irrealizzabile

Buon giorno a tutti. Sono capitata in questo sito alla ricerca di storie simili alla mia per sentirmi meno sola. Alla ricerca di un figlio da più di 5 anni (ne ho 37). La fortuna sembra aver bussato ad un’altra porta e ora mi ritrovo a piangere nel letto sperando di trovare la forza interiore di andare avanti e di riprovarci. La mia storia inizia così : Dopo  due anni di tentativi decido di rivolgermi ad una struttura competente che, per età, mi prescrive un farmaco per sei mesi monitorando la mia ovulazione. Dopo questa fase che non ha portato a nulla mi eseguono degli esami più approfonditi scoprendo che ,nonostante io non sia ancora così “vecchia” ,ho un valore antimulleriano basso (pochi ovuli). Così il medico mi consiglia una pma. Il primo tentativo porta a due ovuli soltanto. Impiantanti in due momenti diversi nel giro di quattro mesi ma niente. Decidono di bombardarmi di ormoni di punture e deciso di sottopormi ad un nuovo pick up questa volta durante l’intervento mi hanno comunicato che ho avuto il singhiozzo. Evidentemente non erano preparati perché dei 5 ovuli riescono a recuperarne solo uno intero. Gli altri si rompono. Decidono […]

Perché proprio a noi..

Fin da quando ero bambina desideravo fare la mamma. Nel 2016 ci siamo sposati poi abbiamo aspettato di sistemarci con un lavoro sicuro e una nuova casa tutta per noi. Nel 2018 finalmente decidiamo che é arrivato il nostro momento.. Passa qualche mese ma non succede nulla. Iniziamo a vedere ginecologi, centri pma e facciamo esami su esami. Non emerge nulla che non vada ma nel frattempo passano 2 anni infruttuosi. Approdiamo alla pma a 37 anni,il primo tentativo lo faccio adesso prima che venga tutto stoppato causa coronavirus . Non và a buon fine.. Non può accadere a noi.. Perché noi non riusciamo ad avere un figlio.. Mi ritrovo ora qui, a piangere di notte, senza far rumore pensando che non meritiamo questo.. Ho paura.. Ho paura di non avere la forza di reagire, ho paura di un altro fallimento, ho paura e basta. Dobbiamo avere coraggio ma non é semplice.    

Un imperatore a ciel sereno

…mi ritrovo qua, a scrivere, di nuovo. Sono passati 2 anni dall’altra storia donata. Un figlio di 2 anni e la voglia di non arrendersi al ” figlio unico”. Gennaio 2019: arriva l’ok del nostro dottore, un dottore che adoro e che ricordo sempre nelle mie preghiete. ” il cesareo è totalmente guarito, se volete possiamo provare un altro impianto”. Certo!!!! Con l’agitazione e l’emorione nel cuore iniziamo le analisi, gia’ li dovevo accorgermi che il karma non era d’accordo. La spermiocoltura di mio marito viene sbagliata e l’ospedale ci rimbalza per 10 giorni senza darci spiegazioni del perché non c’è mai l’esito, minacciandoli affermano di aver sbagliato …mi ritrovo qua, a scrivere, di nuovo. Sono passati 2 anni dall’altra storia donata. Un figlio di 2 anni e la voglia di non arrendersi al ” figlio unico”. Gennaio 2019: arriva l’ok del nostro dottore, un dottore che adoro e che ricordo sempre nelle mie preghiete. ” il cesareo è totalmente guarito, se volete possiamo provare un altro impianto”. Certo!!!! Con l’agitazione e l’emozione nel cuore iniziamo le analisi, gia’ li dovevo accorgermi che il karma non era d’accordo. La spermiocoltura di mio marito viene sbagliata e l’ospedale ci […]

Dedicata a tutte le Piemmine

Un abbraccio a noi donne che portiamo delle belle gonne ma nel cuore sappiamo bene che sofferenza e che pene per realizzare il nostro sogno di tanto amore c’è bisogno. In una BDC dobbiamo sperare per poter un bimbo abbracciare, alla PMA siamo approdate e con tante speranze ci siamo rialzate. Le delusioni, purtroppo, arrivano spesso ogni mese quando le rosse spengono le nostre attese, ma la forza di non mollare ci fa continuare a sperare. L’amicizia che si è creata così dal nulla ci fa sentire un po’ dentro una nostra culla, protette, capite, amate, soccorse, sostenute, rafforzate appoggiate, difese, incoraggiate, confortate, rincuorate. L’unione fatta di pianti, di parole calde, di risa, di gioia, di dolore, di esperienza condivisa, ci rende donne diverse, donne messe alla prova ma forti e confidenti ad ogni cova. Siamo eccezionali, vive, resistenti, coraggiose, tenaci, fragili ma combattenti. Noi siamo speciali, non molliamo amiche care perché prima o poi tutte il nostro sogno dobbiamo realizzare. Vi voglio bene

Mai dire Mai!!!

Dopo un aborto spontaneo l’8 marzo dello scorso anno e tanto dolore, tanto sconforto, l’idea fissa di non essere capace di restare incinta come tutte quante, finalmente a quasi 41 anni il test è risultato positivo ed ora sono quasi al settimo mese. Nella vita non avevo mai avuto il desiderio di restare incinta pur avendo avuto una convivenza durata più di 12 anni. Ma le persone che incontriamo nel corso della nostra esistenza ci cambiano e in due anni ho conosciuto Andrea, ci siamo sposati ed ora allargheremo la nostra famiglia. Mai dire mai. Purtroppo non è stato un periodo semplice ma ora moralmente mi sento meglio, la placenta che due mesi fa risultava bassa ora si è alzata e tutto procede bene… naturalmente avrei voluto godermi gli ultimi tre mesi ricordandomi dei momenti meravigliosi, ma la folle e irreale situazione che stiamo vivendo in Italia con il Coronavirus mi sta buttando molto giú psicologicamente. I corsi preparto non si fanno, in reparto per scegliere in quale ospedale partorire non possiamo andare, i parenti giustamente non possono entrare in reparto nemmeno negli orari di visita e chissà se il papà potrà entrare in sala parto… sono momenti […]

Alla faccia sua…

Rimango incinta naturalmente dopo 6 anni di matrimonio a 39 anni, felice come non so cosa!! Vado dal ginecologo, si vede l’embrione…annuncio ai parenti stretti la notizia subito, non stavamo nella pelle. Poi…il nulla, ci rimaniamo male, succede dice il ginecologo, riprovateci…noi due andiamo a farci un viaggio, cerco di distrarmi. Un po’ ci riesco, dopo 1 anno rimango di nuovo incinta, felice ma abbastanza coi piedi per terra.Potrebbe di nuovo succedere che lo perda…ma no, perché dovrebbe succedere proprio a me?! Sto bene, cammino lentamente pensando che ogni movimento possa farmi perdere il bambino. Dopo 6 settimane, sono di nuovo dal ginecologo.Questa volta da sola, forse ormai sono forte non serve avere accanto mio marito. E piango davanti al ginecologo, non per i 200 euro di visita che ogni volta mi sottrae, ma per la crudezza con cui pensa di farmi superare questo momento: “ad un certo punto signora bisogna mettersi davanti allo specchio e guardare in faccia la realtà”, con tono secco. E io continuo a piangere.Mi fa vergognare di provare certe cose. Basta con questo ginecologo ho chiuso.Non mi vedrà più. Sarà anche un luminare, ma non ho bisogno di persone così accanto a me. […]

Destino o fatalità?

Dopo il matrimonio io e mio marito abbiamo deciso di avere un bambino..al primo tentativo ci siamo riusciti ed eravamo felicissimi…ma dopo appena 2 mesi aborto spontaneo….un dolore devastante che ti lascia sconfitta..ma abbiamo deciso di riprovarci dopo un po’  di tempo…ma anche la seconda volta si ripete ….e questo per ben 7 volte..ebbene sì…7 gravidanze interrotte con aborti spontanei…mi sono sentita una donna sconfitta e sopratutto non in grado di donare un figlio a mio marito….destino o fatalità?esami su esami…ricerca di medici sempre più  competenti in materia ma….inutile…il mio corpo rifiutava di portare avanti una gravidanza naturale e per me questo è  stato fonte di grande dolore e sconfitta!!!ma il.mio desiderio di maternità era grande e in accordo con mio marito abbiamo intrapreso la strada dell’adozione..abbastanza difficile e complicata….ma finalmente sono mamma felicissima di una bambina che  oggi è  diventata una splendida donna …la vita mi ha insegnato che ognuno di noi ha un destino scritto !!!il mio dopo 7 gravidanze interrotte spontaneamente e dopo tante sconfitte e dolore sia fisico che mentale aveva in serbo per me aiutare un piccolo angelo indifeso bisognoso di tanto affetto!!!

Sconforto…

Sconforto….tanto…. inizio il percorso della pma ma con ottimismo. È vero, ho 40 anni ma sono rimasta incinta naturalmente già 3 volte, non andare a buon fine, ma comunque iniziate! Stimolazione, pick up, transfer e poi l’ attesa….nel frattempo avevo comunque 2 beneficiato di riserva in attesa di verifica di sopravvivenza. Ecco, oggi scopro che non solo i 2 pulcini non sono sopravvissuti,  Ma anche che le beta sono negative….e così devo ricominciare tutto da capo…. sconforto…..vuoto, silenzio, tristezza….

Il gioco dell’oca

Tre anni fa, quasi quattro, decidiamo. Ci proviamo? si, dai che poi non abbiamo più tempo, lo dice anche il medico. Prima gravidanza, un’emozione fortissima, così presto, subito. Tanta paura, tanta fiducia, la vita cambia…dura un mese e mezzo, poi finisce. Ti crolla addosso il cielo, piangi sempre e senza preavviso, ma capita, succede. Diventi di casa al pronto soccorso. Scopri che è la storia di molte persone che conosci, ma che poi ne hanno avuti due, tre. Devi riprovare, veloce che il tempo corre. Il mondo sa che queste cose si risolvono…soprattutto quelli che non ci sono passati. Seconda gravidanza. Panico. Ma c’è il battito, stia tranquilla che va tutto bene. Poi la corsa in pronto soccorso. Ci dispiace, riproverete, andrà bene. Ma intanto fate questi esami così ci portiamo avanti con gli accertamenti perchè vede…sono quasi quaranta, quindi…ma non perda la speranza. Gli esami. Sarà questo? No. Sarà questo? No. Tutto normale, anzi, “lei ha un apparato da trentenne”. E allora cosa non funziona? Cosa ferma tutto? Terza gravidanza. Questa volta non possiamo essere ancora così sfortunati. Prima visita: tutto fermo. Ancora. Di nuovo. Rabbia cieca, sconcerto, sfiducia, ma dobbiamo reagire, ancora, sempre insieme. Il medico […]