LA TERZA STORIA, IL TERZO DECISIVO ATTO

Ed eccoci a Giugno 2020, pronti per la terza parte della nostra storia, l’atto decisivo. Il periodo di picco della pandemia causata dal Covid è fortunatamente terminato, anche se bisogna giustamente e coscienziosamente continuare ad essere prudenti e a rispettare il distanziamento sociale, per il bene proprio ed altrui; il virus c’è ancora. Dal Centro PMA ci avvisano che possiamo riprendere in sicurezza il nostro percorso, la terapia in vista dello scongelamento della nostra “Sweet Blasty”. Il cuore è in preda sia alla gioia che ai timori, timori amplificati dal periodo buio e devastante appena trascorso. Ma, ancora una volta, con tutta la caparbietà e l’ottimismo di cui siamo capaci, ci mettiamo in gioco e sorridiamo alla vita. La cura farmacologica stavolta è completamente diversa; niente punture pre-transfer, ma spray nasale e pastiglie; basta un solo monitoraggio degli ormoni tramite prelievo ematico ed un controllo ecografico e via pronti per il transfer. Dopo lunghi mesi e tanta fatica, questa preparazione al trasferimento in utero della blastocisti sembra quasi una passeggiata, anche se non priva di ostacoli. Eh già, c’è un primo scoglio da superare: Sweet Blasty deve sopravvivere allo scongelamento, che verrà effettuato il giorno stesso del transfer. […]

Un sogno lungo 10anni 🙏🏻

Ho sempre sognato di diventare mamma con una famiglia numerosa ma il destino la vita mi ha messo davanti a una situazione difficile  quando ho conosciuto mio marito sono rimasta subito incinta ma lo perso subito ci riprovo e passa un anno arrivò alla prima ecografia e non troviamo nulla così deciso di intraprendere la strada della pma ero convinta che ci sarei riuscita subito ma non fu così per me era iniziato un calvario dopo 5 iui 1fivet ho incassato negativi alle spalle avevo 3aborti spontanei ero rimasta incinta da sola così decido di cambiare clinica mi dicono che dovrei fare diagnosi preimpianto troppi soldi già avevo speso 10,000 così provo con IMSI positivo ma dura poco alla prima ecografia non troviamo nulla la disperazione totale il dolore assoluto di aver di nuovo fallito così faccio diagnosi preimpianto la mia sterilità arriva subito i miei ovociti non sono compatibili con la vita così passo eterologa primo tentativo 2blastocisti negativo secondo tentativo 2embrioni in terza giornata negativo parlo con i medici per capire e mi sento dire che sono sfortunata ma con la medicina e scienza non si può parlare di sfortuna così vado in Spagna per tentare […]

L’istinto materno

Ho sempre pensato di essere una ragazza fortunata negli anni. In ogni contesto dove si trovava un bimbo in così poco tempo riuscivo a catturare la propria attenzione,la propria fiducia,quei fantastici sorrisi. In pochi secondi gli occhi di qualsiasi  bambino io incontrassi non riuscivano più a lasciarmi. Ed io adoravo questa cosa,mi riempiva di gratitudine, gioia,mi sentivo così fortunata quasi speciale. Il loro profumo,le mani,la spontaneità dell’emozioni. Poi sono cresciuta ho incontrato l’uomo della mia vita  e il desiderio di avere un piccolo miracolo dagli occhi dolci è diventato fattibile,o almeno credevo. Avevo l’età giusta,il complice giusto,la casa giusta e il lavoro giusto. Ma il tempo giusto per me ogni mese non arriva mai. I primi mesi era tutto più semplice,facevamo l’amore con complicità ci ripetevamo che eravamo inesperti .. forse non lo facevamo nel periodo giusto dovevamo riprovarci ancora in modo diverso. Poi sono iniziati gli esami, gli integratori,gli stick di ovulazioni,lo studio attento e scrupoloso su qualsiasi sito,libro,comunity dove si parla di gravidanza. Tutto diventa automatico,tutto studiato. Nonostante tutto gli sforzi ogni mese il corpo,l’anima,il cuore diventa più pensante di preoccupazioni,amarezza,sconfitte. Intanto intorno a me tutte le mie coetanee hanno delle pance bellissime,proprio come quella che […]

In 4 è meglio❤️

Sono Antonella e dopo anni di tentativi, in modo naturale, ormai sulla soglia dei 40,il mio ginecologo mi dice di tentare la carta della fecondazione assistita… Io rimango un po così… Penso : ecco farò come tutte quelle che iniziano a provare diventando ossessionate dal fare un figlio e finendo col diventare acida perché non ce l’ho fatta…. Vado a casa e ne parlo con mio marito Luca… Che invece mo dice: ottimo da dove iniziamo? Il prossimo anno in vacanza non andremo soli… Ma ok… Partiamo… Prima visita a Firenze.. Che mi rimanda a Bologna… X un piccolo intervento all’utero “ISTEROSCOIA’ poi si fa un fogliolo, mi dice la Dottoressa ❤️e io chissà… Mi sembra bella convinta… Insomma dopo esami io esami mio marito.. Inizia la preparazione e l’andirivieni per Firenze…. Fino al 1marzo…si fa il transfert… 2 blastocisti belle pronte. Dopo 12 giorni sono INEQUIVOCABILMENTE incinta 🤣 dice il mio medico… Prima eco dal mio ginecologo : ragazzi hanno tenuto entrambi le blastocisti.. Avrete 2 gemelli… Mio marito si siede… E commosso mmi dice beh in 4 è meglio ❤️

Un’attesa, lunga 10 anni♥️♥️

Un giorno decidi di sposarti e di mettere su famiglia. Sei felice, pensi che pian piano tutto varrà da se……….. E poi cominciano a passare le settimane, i mesi, gli anni e nulla accade. Cominci a porti delle domande, cominci ad indagare e intanto gli anni passano. Pensi: vabbe’ sono passati solo pochi anni sarà presto e in un battito d’ali ti ritrovi ad essere una mamma PAM. Dico sempre che noi mamme PAM siamo po’ speciali, il dolore ci accompagna in questo percorso fatto di tanti ostacoli. Ma con il cuore in mano posso dire a chi sta percorrendo questa strada di non arrendersi, di crederci e di tenere duro. Sapete i miracoli esistono, i miei si chiamano Mario e Thomas ed hanno 7 anni🥰🥰. Il mio cuore è con tutti voi♥️…..

Tunnel senza fine

L’infertilita’ è come un tunnel senza fine.. Poi improvvisamente come per miracolo, giù in fondo vedi uno spiraglio di luce, lentamente, senza correre troppo ti ci avvicini, e quando stai per vedere questa immensità … Cadi nel vuoto, in un baratro nero…. Non è più un tunnel, è una voragine, uno squarcio nella terra profondo, si chiama Aborto.

Un giorno Eravamo, chissà se saremo di nuovo

Avere un figlio? La cosa più naturale del mondo, pensavo. Meravigliosamente naturale per completare il cerchio dopo il mio matrimonio. Un matrimonio avvenuto presto, un anno e mezzo dopo aver conosciuto mio marito ci siamo sposati. Non ci abbiamo pensato neanche un attimo, volevamo un bambino ed è iniziata la ricerca. Che ad oggi definisco Disperata e struggente. Passavano i mesi e non succedeva nulla, iniziavano le paranoie, i pensieri, le visite, i vari cambi di ginecologi. Ogni mese, tenevo in mano quel test negativo e avrei voluto schiacciarlo con i piedi, invece le lacrime prendevano il sopravvento. I mesi erano molti, avevamo superato l anno di tentativi, le parole erano sempre le stesse “è tutto apposto, il problema è la testa, non ci pensi più”. Passò un anno e mezzo, e poi 2 anni. E poi 2 anni e mezzo… Quando un giorno freddo di dicembre, scopro il mio primo test positivo. Incredula, senza parole, mio marito sconvolto dalla felicità Era arrivato il nostro miracolo.ecografia a 5+4,lo vediamo, un minuscolo fagiolino, con un puntino che batteva velocemente,un’emozione che non si può descrive. Seconda ecografia 9 settimane, era cresciuto perfettamente, si vedeva bene, ma era immobile, nessun puntino […]

Le malefiche

Anche questo mese sono arrivate come sempre puntuali, spaccano l’ora, addirittura il minuto… E pensare che fino a poco tempo fa era per me motivo di vanto. “Il mio corpo è veramente perfetto pensavo”. Si, certo, perfetto. Così perfetto che non mi permette di fare l’unica cosa che dovrebbe essere la più natura e semplice da fare per una donna, quell’unica cosa per la quale Madre Natura ci ha create, quell’unica cosa che ho sempre desiderato, l’unica cosa che abbiamo sempre desiderato, fin dal primo momento che ci siamo conosciuti… Entrambi già accoppiati, con altre persone ovviamente, ma quando capisci di aver finalmente trovato la persona giusta tutto cambia, tutto si scombina, tutto si accelera. Vuoi tutto e subito. E così abbiamo fatto. Tre mesi dopo già organizzavamo il matrimonio, cercavamo casa da comprare (sperdute perchè soldi non ne abbiamo, ma non ci interessa) e contemporaneamente abbiamo provato a mettere su famiglia, la nostra famiglia. Ma niente, le solite malefiche ogni mese puntuale come non mai. Quindi esami, visite, test… Pare tutto normale… Lo spermiogramma che a volte è meglio a volte peggio, gli ormoni che un pò oscillano ma sempre giusti… “Lo stress! Dovete rilassarvi! Non pensateci […]

Abbiamo pianto

Abbiamo pianto, finalmente, dopo 7 anni di fallimenti. Complice forse un bicchiere di troppo, stretti come due bambini in quella cucina che la tizia del negozio di arredamento non voleva farci così perché “se resti incinta col pancione ci stai stretta”, mentre noi sapevamo già che questa eventualità forse non si sarebbe mai verificata. abbiamo pianto, tutte quelle lacrime trattenute negli anni, perché dobbiamo essere forti, perché non possiamo crollare davanti al mondo. Abbiamo pianto e rimesso insieme tutto quei cocci che abbiamo lasciato per strada in questi anni, mentre ogni volta il ciclo arrivava puntuale e beffardo, mentre il dottore di turno del centro Pma diceva sempre “mi spiace signora, è negativo” Per la prima volta in sette anni, abbracciati forte, dicendoci senza parlare tutte quelle parole che non siamo mai riusciti a dirci, con lacrime silenziose e liberatorie mentre io chiedevo scusa per la mia infertilità, mentre lui mi baciava il viso per rassicurarmi. Non so se riproveremo, il covid arrivato alla vigilia dell’ennesimo tentativo ha messo ulteriori paletti, io mi sento sempre più vecchia e stanca, guardo l’uomo che amo e mi sento di averlo deluso, lui così forte e così fragile allo stesso tempo, […]

Il bivio della vita

Ho compiuto da poco più di un mese 40 anni e in questo momento mi ritrovo nel letto piangendo con accanto il mio compagno che per fortuna dorme e non può sentirmi…..sono alla mia terza ed ultima Fivet( mi sono posta questo limite), dopo aver affrontato già una biochimica, un’aborto in sesta settimana e un negativo! Sono all’11 pt e oggi ho ripetuto le beta che avevo già fatto al 9 giorno pt e che erano buone 176 ma oggi sono 286 e questo non promette nulla di buono, anzi per una come me è già un buon motivo per cominciare a disperarsi…….non sono mai stata un amante dei bambini e credevo di non volerne ma nel momento in cui, a 28 anni, ho incontrato l’uomo della mia vita, la mia “anima gemella”, tutto ciò è cambiato ed è avvenuto in modo così naturale…..lo desideravamo entrambi. Abbiamo aspettato qualche anno, il tempo di sistemarmi con il lavoro e all’età di 32 anni cominciamo a provarci senza far scappare un mese……accanto a me le mie amiche cominciano a rimanere incinta dopo un paio di mesi di tentativi mentre a me continuano a venire le mestruazioni e nel frattempo passano […]