fbpx

Astenospermia: quando l’infertilità si declina al maschile

Il problema può avere diverse cause e per scoprire la cura è necessario indagare sui fattori scatenanti

Vita sedentaria, obesità, fumo e abuso d’alcol sono alcune delle abitudini in grado di influire sulla qualità degli spermatozoi di un uomo, causando quei problemi di lentezza o scarsa motilità che in medicina vengono indicati con il nome di astenospermia. Il problema diventa gravoso e può determinare la sterilità del soggetto che ne soffre, costringendolo a ricorrere insieme alla propria compagna alla fecondazione assistita per avere qualche possibilità di gravidanza. Quando una coppia non riesce a concepire un figlio, si rendono necessarie le verifiche della salute dall’apparato riproduttivo di entrambi i partner e, esclusi i problemi femminili, ci si concentra su quelli maschili. Per verificare la reale condizione di salute e di motilità degli spermatozoi, bisognerà ricorrere a un test, lo spermiogramma, svolto su un campione di sperma raccolto dopo alcuni giorni di astinenza. 

Per dirla semplicemente, il liquido sarà considerato normale se almeno la metà degli spermatozoi presenti risulteranno mobili e particolare attenzione sarà prestata anche alla loro qualità. L’astenospermia, come detto, può essere provocata da uno stile di vita poco corretto che tra abitudini alimentari sbagliate, abuso di droghe, farmaci o alcol può compromettere lo stato di salute dell’intero organismo. Alla base del problema, però, possono esserci anche altri motivi derivanti da fattori che interferiscono con la spermatogenesi, ovvero il processo che determina la formazione degli spermatozoi. Sarà quindi compito dello specialista consultato individuare la causa scatenante del problema. 

Continua a leggere l’articolo

News simili

E’ online il nuovo sito Parole Fertili!

Marica Pellegrinelli incinta dopo il tumore alle ovaie

“Tra le cause dell’infertilità anche un’alimentazione non corretta: vi spiego cosa fare”

Fecondazione assistita, in Italia 217mila nati in 20 anni

PMA: come deve essere il centro ideale per eseguire i test genetici preimpianto

0
Would love your thoughts, please comment.x

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione