Come si svolgono i cicli di PMA?

Cosa sono e in cosa consistono i cicli PMA e cosa permette di fare oggi la Legge 40 in merito al trasferimento di embrioni? Ci risponde il Prof. Antonio La Marca, Ginecologo-Ostetrico dell’Università degli Studi di Modena-Reggio Emilia e della clinica Eugin di Modena.

 

img_pma

 

Innanzitutto è necessario distinguere due livelli di procreazione assistita: il primo livello prevede l’inseminazione intrauterina, una procedura di carattere ambulatoriale, in cui si esegue l’induzione dell’ovulazione e poi, nel momento in cui i follicoli arrivano allo stadio ovulatorio, si esegue l’inseminazione. Il seme del partner viene “capacitato”, effettuando una selezione di spermatozoi molto mobili e morfologicamente regolari, che vengono poi iniettati all’interno dell’utero. Questo metodo è raccomandato alle coppie che non riescono a ottenere una gravidanza per motivi legati alla anovulazione, cioè un’ovulazione non sempre presente, o per un fattore maschile lieve, cioè un liquido seminale non perfetto, tuttavia idoneo per fecondare in vivo.

 

Continua a leggere su Progestazione.it

News simili

E’ online il nuovo sito Parole Fertili!

Maternità over 40: cosa c’è da sapere

Due nuovi strumenti informativi di AISM per futuri genitori

Compie 40 anni la prima bimba italiana nata “in provetta”

Una mappa genetica indica la strada per curare l’endometriosi

0
Would love your thoughts, please comment.x

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione