fbpx

Il fumo riduce la fertilità maschile, effetti sulla Pma

Tutta colpa del cadmio. Il fumo di sigaretta riduce la fertilità maschile, e proprio per via dell’esposizione a questo metallo, interferisce con le tecniche di procreazione medicalmente assistita (Pma). Questo perché il cadmio tende a depositarsi sulla membrana dello spermatozoo, alterandolo.

E’ quanto emerge da uno studio condotto dal gruppo di Carlo Foresta, direttore dell’Unità di Andrologia e Medicina della Riproduzione dell’Università di Padova.

“Il fumo di sigaretta – ci spiega Foresta – rappresenta una fonte di metalli pesanti, in particolare il cadmio è tipico delle sigarette classiche. Abbiamo scoperto attraverso una microscopia elettronica a scansione (associata ad analisi di dispersione dei raggi X) come il tabagismo contribuirebbe allo sviluppo dell’infertilità maschile”.

Leggi l’articolo “Il fumo riduce la fertilità maschile, effetti sulla Pma”

News simili

Parole Fertili è tutto nuovo ed è già online. Il sito dedicato a chi… Continua

“Si stima che il 6-10% delle donne ne sia in qualche modo affetto. La… Continua

Ogni mese sono tantissime le donne in età fertile che affrontano i fastidiosi sintomi… Continua

Corsi di formazione e una mappa dei gruppi di sostegno: le realtà censite finora… Continua

L’infertilità è anche un problema maschile. Dovrebbe essere un’ovvietà dirlo ma ancora oggi non… Continua

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione