La fecondazione assistita non preclude il parto naturale, anzi

Analizzati i dati di oltre 5mila persone, coinvolti 11 studi internazionali: il fenomeno riguarda una donna su cinque

Buone notizie per le coppie che sognano una famiglia numerosa, ma che hanno un passato di problemi di concepimento. Uno studio della University College London ha scoperto che la probabilità di una donna di rimanere incinta naturalmente dopo aver avuto un bambino grazie alla fecondazione assistita è piuttosto alta, circa una su cinque entro circa 3 anni.

Per arrivare a queste conclusioni, pubblicate sulla rivista Human Reproduction i ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 5 mila donne, coinvolti in 11 studi internazionali. “I nostri risultati suggeriscono che la gravidanza naturale dopo aver avuto un bambino con la fecondazione in vitro è tutt’altro che rara”, commenta Annette Thwaites, scienziata dell’University College London e autrice principale dello studio.

Continua a leggere la notizia

News simili

E’ online il nuovo sito Parole Fertili!

Mamme single e Procreazione Medicalmente Assistita: i possibili donatori e dove andare

Bianca Atzei: «Perdere un figlio? Come vedere il cielo che mi crollava addosso».

Alimentazione e fertilità: l’importante connessione tra dieta e concepimento

Sterile per una malattia rara, diventa mamma con la fecondazione assistita: è il primo caso al mondo

0
Would love your thoughts, please comment.x

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione