Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

IIIII

Il 5% degli uomini soffre di infertilità, e approssimativamente l’1% di azoospermia, una condizione nella quale le cellule spermatiche sono completamente assenti. Prospettive importanti arrivano da uno studio israeliano, che ha identificato una nuova mutazione genetica che previene la formazione dello sperma stesso. È una mutazione che interessa il gene TDRD9, che normalmente protegge tutta la sequenza del DNA del liquido seminale. La sua funzione viene inattivata e si arresta così la produzione di spermatozoi.

Continua a leggere su Ansa Salute e Benessere

News simili

E’ online il nuovo sito Parole Fertili!

Il mito della maternità e la tragica realtà del sistema sanitario nazionale

Giovani e tumore: come conservare la fertilità

Maternità over 40: cosa c’è da sapere

Due nuovi strumenti informativi di AISM per futuri genitori

0
Would love your thoughts, please comment.x

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione