la mia forza,il mio orgoglio

Ti sorprenderai della forza che scoprirai di avere dentro di te, ti sorprenderai di vedere come il tuo corpo reagisce di fronte agli insuccessi e di come si rialza subito dopo..la resilienza esiste!! La sconfitta ci rende più forti,perché più forte di qualsiasi altra cosa è il nostro desiderio. Non è facile,potrei definirlo un percorso psicologicamente devastante,fatto di attese,speranze,delusioni,silenzi,consigli,incoraggiamenti. Sei giovane,ce la farai..quando meno te l’aspetti arriva!! Quante volte mi sono sentita ripetere queste frasi di circostanza.

E poi arriva la pma.

Passavo le giornate ascoltando il mio corpo,ogni minimo segnale diventava un barlume di speranza. Comunque tu decida di vivere il percorso della pma, la parola d’ordine è non arrenderti,mai!! Tieni duro,sei una guerriera,lo sei diventata nel momento in cui hai deciso di percorrere questa strada, non sei sola in questo viaggio; il tuo compagno è il tuo primo alleato pronto a sorreggerti,supportarti e sopportarti sempre!!

Durante il mio percorso ho incontrato molti ostacoli: il primo negativo,il secondo negativo..ancora un altro negativo,il terzo in sei mesi;l’esito delle beta era sempre fermo a zero..nulla era cambiato rispetto alla partenza..Ero stanca,mentalmente distrutta, la pma stava scavando dentro di me un solco profondo,una cicatrice che non sarebbe mai guarita, ma non potevo e non volevo fermarmi,dovevo andare avanti:questa è la mia strada e devo arrivare alla fine!!

Eccomi ad affrontare il mio quarto tentativo: il mio positivo è finalmente arrivato!! Il mio sogno adesso stava iniziando a prendere forma,ma ben presto mi sono dovuta scontrare con un altro mostro:un aborto interno!! Gli ostacoli non erano ancora finiti,sono stata messa di fronte ad un qualcosa che pensavo di non poter sopportare e invece,anche questa volta,ne sono uscita;dopo tre mesi un altro tentativo:ecco un secondo positivo. La paura di ritrovarmi a perdere nuovamente tutto mi paralizzava,ma dovevo continuare a reagire,lo dovevo a me stessa. Tutte le lascrime versate, tutta la paura e la rabbia provate in questi anni oggi mi hanno regalato unsogno,che porta il nome di due splendide bimbe,loro sono la gioia e il senso della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Storie simili

Trattenere le lacrime

Tre giorni in paradiso

Fiore mio, fiore del mondo

Nella vita non si può programmare tutto

Seleziona uno o più argomenti

Scegli la tua emozione